Dalla rivoluzione politico/culturale all’involuzione strumentale.

Cari idealisti, pensatori, sognatori, ex attivisti, a voi tutti dedico queste mie riflessioni. Siamo giunti oramai alle porte dell’ennesimo carosello elettorale. Dico carosello perchè anche l’ultima occasione non ha cambiato lo scenario italiano. Quella che poteva essere una occasione d’oro,

Dalla rivoluzione politico/culturale all’involuzione strumentale.

Cari idealisti, pensatori, sognatori, ex attivisti, a voi tutti dedico queste mie riflessioni. Siamo giunti oramai alle porte dell’ennesimo carosello elettorale. Dico carosello perchè anche l’ultima occasione non ha cambiato lo scenario italiano. Quella che poteva essere una occasione d’oro,

Il popolo sovrano

Con il Rosatellum, o meglio Fascistellum (come dice Travaglio) il Pd, insieme ai suoi amici Forza Italia, Lega e Ap, ha mostrato ancora una volta la sua straordinaria mediocrità. Il Rosatellum come la Legge Acerbo (dal nome del deputato che

Il popolo sovrano

Con il Rosatellum, o meglio Fascistellum (come dice Travaglio) il Pd, insieme ai suoi amici Forza Italia, Lega e Ap, ha mostrato ancora una volta la sua straordinaria mediocrità. Il Rosatellum come la Legge Acerbo (dal nome del deputato che

Effetto Milano: Milano Merita di Meglio

CHI SIAMO SIAMO UN LABORATORIO POLITICO ATTENTO ALLA COSA PUBBLICA PER MILANO E I COMUNI DELLA CITTA’ METROPOLITANA. SIAMO CITTADINI ATTIVI CHE SUPPORTANO E PROMUOVONO PROGETTI CHE PRENDONO FORMA DALLA CARTA DEI VALORI, SIAMO UN GRUPPO CHE CRESCE SPONTANEAMENTE ISPIRANDOSI

Effetto Milano: Milano Merita di Meglio

CHI SIAMO SIAMO UN LABORATORIO POLITICO ATTENTO ALLA COSA PUBBLICA PER MILANO E I COMUNI DELLA CITTA’ METROPOLITANA. SIAMO CITTADINI ATTIVI CHE SUPPORTANO E PROMUOVONO PROGETTI CHE PRENDONO FORMA DALLA CARTA DEI VALORI, SIAMO UN GRUPPO CHE CRESCE SPONTANEAMENTE ISPIRANDOSI

I cittadini di Parma sono anche Italiani

La mia frase di commiato salutando una parte del gruppo che sta guidando l’amministrazione del comune di Parma alla fine dell’incontro con i sindaci italiani. In una piccola panda in 4 da Milano, drappello di un gruppo più nutrito, ci

I cittadini di Parma sono anche Italiani

La mia frase di commiato salutando una parte del gruppo che sta guidando l’amministrazione del comune di Parma alla fine dell’incontro con i sindaci italiani. In una piccola panda in 4 da Milano, drappello di un gruppo più nutrito, ci

Lettera a Beppe Grillo…inviata dal M5S Parma

Questo è il testo integrale della lettera che abbiamo inviato al garante Beppe Grillo la settimana scorsa. Nel testo trovate le motivazioni che crediamo siano condivisibili da tutti coloro che vogliono bene al MoVimento 5 Stelle. Il nostro è un

Lettera a Beppe Grillo…inviata dal M5S Parma

Questo è il testo integrale della lettera che abbiamo inviato al garante Beppe Grillo la settimana scorsa. Nel testo trovate le motivazioni che crediamo siano condivisibili da tutti coloro che vogliono bene al MoVimento 5 Stelle. Il nostro è un

Sveglia Italia, dalla Coerenza alla reticenza e immobilismo, è l’ora del coraggio!!

Dalla vicenda Pizzarotti possiamo ripartire, qui di seguito la sua lettera a Travaglio e i commenti su FB. Caro Marco Travaglio, ho letto con piacere il tuo editoriale e ne condivido le intenzioni. Mi preme sottolineare che in meno di

Sveglia Italia, dalla Coerenza alla reticenza e immobilismo, è l’ora del coraggio!!

Dalla vicenda Pizzarotti possiamo ripartire, qui di seguito la sua lettera a Travaglio e i commenti su FB. Caro Marco Travaglio, ho letto con piacere il tuo editoriale e ne condivido le intenzioni. Mi preme sottolineare che in meno di

Concerto di Natale al senato

Il tradizionale concerto di Natale certo non poteva mancare, al Senato. In aula, ad ascoltare il coro delle voci bianche, c’erano il Capo dello Stato e i Presidenti del Senato (ovviamente) e della Camera. L’orchestra attacca con l’inno nazionale: Fra-telli

Concerto di Natale al senato

Il tradizionale concerto di Natale certo non poteva mancare, al Senato. In aula, ad ascoltare il coro delle voci bianche, c’erano il Capo dello Stato e i Presidenti del Senato (ovviamente) e della Camera. L’orchestra attacca con l’inno nazionale: Fra-telli